COPIONE

“Dalla parte della cicala” di Veronica Liberale

Genere: Commedia
Parole chiave: Amore, Biografia, Famiglia, Guerra
n. Attori: 1
n. Attrici: 1
Rodari ricoverato in un ospedale, aspetta di essere destinato a reparto e la dottoressa che l’ accoglie (una tipa stramba che sembra essere uscita da uno dei suoi racconti) lo esorta indirettamente a parlare della sua vita, portandogli una misteriosa valigia, il cui contenuto verrà svelato alla fine. Nella stanza in cui lo costringono a fare anticamera sembrano aleggiare parole che, come nella “grammatica della fantasia” da lui teorizzata, agiscono nella sua mente come “sassi gettati in uno stagno” smuovendo ricordi e immagini. S’inizia con la parola “forno” e subito siamo catapultati negli anni della sua infanzia ad Omegna con il padre fornaio e tutte le suggestioni che il grande lago d’Orta suscitano di fronte al già fantasioso bambino. Poi l’ingresso in seminario, la guerra, il lavoro come maestro elementare ,l’impegno politico e la carriera giornalistica. L’incontro con Maria Teresa Ferretti che diventerà sua moglie e la nascita di sua figlia! Fino ad arrivare quindi alla parola più importante che ne contiene tante e che diventerà fondamentale per la sua futura carriera : la parola “bambini”! Per i quali diventerà lo straordinario scrittore , unico italiano ad essere premiato con il premio Andersen, il nobel della Letteratura per ragazzi.
Note d’autore: Il testo vuole rendere omaggio alla figura di Gianni Rodari , per riscoprire attraverso la vita colui che è stato un grande intellettuale del Novecento. Il tutto raccontato con un alternarsi di momenti divertenti e poetici, surreali, ironici e drammatici, com’era l’uomo Rodari. Un’artista che riusciva con una filastrocca a smuovere le coscienze e che un giorno chiedendo scusa alla favola antica , prese le distanze dall’avara formica dichiarandosi dalla parte della cicala “ che il più bel canto regala!” E come quella cicala, anche Rodari, sempre animato da puro idealismo , lontano da beceri interessi faziosi e personali, ci ha regalato un canto che continua a stupire ed appassionare intere generazioni

DATI SCENEGGIATORE

Sceneggiatore: Veronica Liberale
Informazioni:

Scrive a quattro mani da dieci anni con Antonio Losito nel campo del teatro ragazzi per la compagnia teatrale “I Ridikulus” Sta attualmente lavorando alla stesura del suo primo romanzo.